LOGIN / REGISTRATI WishlistCONTATTACI

ATTENZIONE ALLE “TENDENZE DEL MOMENTO”

La nostra pelle è, inevitabilmente, influenzata da diversi fattori quali: genetica, clima, stress, alimentazione e stile di vita, ma anche da abitudini beauty errate. Affidarsi ai consigli in rete, talvolta, può generare molta confusione, soprattutto perché, purtroppo, il rischio è di imbattersi nel “prodotto del momento” che se non correttamente contestualizzato, può sbilanciare anche gravemente una buona beauty routine.
Innanzitutto ricordiamo che: 

1. LA PELLE è IN GRADO DI RIGENERARSI DA SOLA
anche senza l’utilizzo dei troppi prodotti esfolianti, così in voga, in questo periodo. In rete spopolano claim su prodotti esfolianti di ogni genere, tanto da convincere che sia d’ obbligo utilizzare una moltitudine di esfolianti. Troviamo troppi prodotti declinati verso questa tendenza, per esempio, tonico esfoliante, siero esfoliante, crema esfoliante, maschere esfolianti, pad esfolianti ecc.. ecc.. non è nostra intenzione demonizzare questa tipologia di prodotto, men che meno escluderli del tutto, ma diventa quanto più importante scegliere correttamente il prodotto da inserire in routine, considerando le caratteristiche individuali e la condizione della pelle.  Tra vari prodotti esfolianti si possono ulteriormente trovare specifiche funzionalità per diversi obiettivi (es. macchie/colorito, oppure grana della pelle). Una volta selezionato il prodotto migliore per la propria routine, è importante capirne la frequenza di utilizzo e considerare quali e quanti altri prodotti inserire per tamponare l’azione esfoliante.

2. LA PELLE AMA POCHI ATTIVI
Non è necessario sovra stimolare, anzi, la nostra esperienza ci ha insegnato che una beauty routine eccessivamente strutturata può addirittura diventare controproducente. Gli attivi sono importanti, non per numero, ma per concentrazione. Potrei citare una moltitudine di brand, famosissimi, i cui prodotti vengono formulati con troppi attivi, assolutamente non funzionali in quanto non sono in concentrazione sufficiente per essere davvero efficaci. Nel migliore dei casi il prodotto risulterà inutile, nel peggiore invece, la pelle sovra stimolata può letteralmente impazzire, fino al rigetto, ovvero diventando asfittica. A quel punto diventerà complicato e  imperativo semplificare la routine verso prodotti essenziali, efficaci, ma assolutamente non stimolanti.
 
3. LA PELLE è ABITUDINARIA
Un’ altra tendenza davvero in voga, soprattutto online, è il desiderio, alimentato da una smisurata quantità di “nuove uscite” di voler cambiare spesso i prodotti della propria beauty routine. 
Troppe volte in consulenza sentiamo la frase: mi sono trovata benissimo con quel prodotto, però mi piace cambiare e vorrei provare qualcosa di nuovo.
Capire sé questa insoddisfazione sia reale o il frutto di un’influenza sbagliata, è importante per non vanificare i risultati ottenuti nel percorso.
Anche nell’ambito cosmetico tutte le situazioni sono soggettive, alcuni percorsi necessitano di più tempo, altri danno risultati già visibili dalle prime applicazioni, e spesso siamo troppo impazienti nel voler vedere subito i risultati. Un’altra tendenza molto diffusa è quella di cambiare spesso e completamente la beauty routine, sostituendo quindi sia marche che tipologia di prodotti, quando invece la nostra pelle ama che la routine sia continuativa e confortevole. Le eventuali correzioni vanno apportate al bisogno, può capitare di  dover aggiustare e sostituire qualche prodotto, in base sempre alle necessità del momento, ma stravolgere l’intera routine è sempre un rischio, quindi, se ci troviamo bene con un prodotto o con una routine strutturata, la scelta migliore è continuare, anche con il passare dei mesi, perché la pelle NON si abitua, semplicemente sta bene, in salute.

4. LA PELLE È SANA SE IDRATATA* (mantenimento del normale fattore di idratazione tramite la preservazione con prodotti umettanti che evitino la disidratazione)
La base delle basi, l’idratazione, che parte naturalmente dai fattori endogeni, quali alimentazione, bere acqua, e dallo stile di vita che apporti nutrienti all’organismo. In ambito cosmetico questa necessità è l’unica trasversale a tutte le tipologie di pelle. Ogni pelle necessita sempre di idratazione, in quote differenti. Spesso proprio lo squilibrio di tale condizione, porta a problematiche della pelle, basti pensare a quanto spesso la pelle grassa e oleosa sia profondamente disidratata.
Quindi, è corretto strutturare una routine che possa calibrare la necessità di idratazione, di lipidi, piuttosto che spegnere una pelle iper produttiva, ma di base in routine è sempre consigliato utilizzare prodotti idratanti e umettanti.
Tornando al primo punto, ovvero ai prodotti eccessivamente esfolianti, troviamo una delle tendenze che spopola maggiormente al momento, l’interesse verso il RETINOLO. Un ingrediente complesso che, personalmente, definisco borderline per le sue caratteristiche controverse. 

Concludiamo quindi con la semplicità, chiave della vera efficacia che porta al risultato: 
Bere molta acqua durante la giornata può migliorare notevolmente l’aspetto e la condizione della pelle. Questa sana abitudine, unita ad una buona skin care, con un’ equilibrata quota idratante può portare a risultati molto al di sopra delle proprie aspettative. Ricordiamo che, il normale fattore di idratazione è fondamentale per la salute della nostra pelle, che se non è sufficientemente idratata, non risulterà mai bella, nemmeno utilizzando i migliori cosmetici (antirughe, o correttivi come il retinolo, …) 
Nota molto importante: la pelle disidratata è la più soggetta ad un precoce invecchiamento cutaneo, oltre che a sviluppare problematiche causate proprio dallo squilibrio del normale fattore di idratazione. 

Argomenti:


libellulabioLibellulabio.it - la tua bio profumeria on-linelibellulabio

Info

Bioprofumeria di Valentina Casamassima
P.Iva : 03691470987
Phone: 3516462182
info@libellulabio.it

Spedizione gratis sopra i 59.90 €